Focus on Rixo London
Focus on Staud
Stories

Focus on Ganni

30 . 05 . 2019 di Redazione
Focus on Rixo London
Focus on Staud

Ganni nasce dal sodalizio di una coppia danese, nella moda e nella vita: Nicolaj Reffstrup e Ditte Reffstrup. La loro formula è tutt’altro che minimale, pensata per vestire donne sicure di sé, capaci di giocare con il proprio stile.

Agli antipodi di un posizionamento esclusivo, Ganni ha un approccio accessibile e una rete di distribuzione ragionata, per conquistare chi ha voglia di scoprire nuovi modi di esprimersi attraverso ciò che indossa.

Socialite e fashion influencer di mezzo mondo, chiaramente, amano Ganni: dalle scandinave Caroline Brasch e Pernille Teisbaek, alla guru dello street style Camille Charrière fino a Blanca Mirò Scrimieri ed Emily Ratajkowski.

Capsule Angels

Il brand, che sfila alla Copenhagen Fashion Week, assieme all’artista newyorkese di origini serbe Ana Kraš ha realizzato la capsule Angels, indossata dall’attrice danese Emma Rosenzweig.

Un cortocircuito tutto femminile senza confini che unisce con un filo rosso consumatrici e creatrici, designer e artiste, influencer e donne di ogni latitudine dotate di grande self confidence e molta ironia.

La provocazione che lancia Ganni per la PE 2019 è un focus esclusivo sulle gambe. Le fantasie di gonne, shorts e abiti sono una declinazione dell’animalier pop più sfrenato, nei colori caldi della terra o in quelli eterei dell’iride in versione pastello. Come il leopard 2.0, in popeline impalpabile anche in versione boxeur.

Fa capolino anche un must have del guardaroba anni Settanta: la gonna a portafoglio con taschina tattica, da portare rigorosamente con un paio di ugly sneakers che anche per questa stagione non accennano a tramontare.

L’allacciatura all’inglese fa eco nell’abitino ricamato con bottoni barocchi scintillanti, portabilissimo con qualsiasi genere di calzatura purché sfacciatamente bold. Il denim è giallo sole con un leggerissimo tie-dye.

Immancabile il floreale che si declina in versione nostalgica, micro e macro, su abiti chemisier o iper svolazzanti in georgette pieni di ruches. Seta e satin rincorrono denim e cotone per un contrasto tra texture che oscilla dal rigoroso all’ironico.

Gli accessori si ispirano al mondo dell’outdoor: moschettoni dorati, cappelli da pescatore, calzettoni da tenere rigorosamente a vista sulla gamba nuda, texani decorati e ciabatte.

Related Stories