Un'abbronzatura rapida e sicura: tutti i segreti per ottenerla
Giochi da mare (da amare)
New

Sport in estate: i consigli per allenarsi in modo corretto

05 . 07 . 2018 di Redazione
Un'abbronzatura rapida e sicura: tutti i segreti per ottenerla
Giochi da mare (da amare)

Estate, tempo di relax, di ‘staccare’ la mente e il corpo dalla routine quotidiana. E per routine intendiamo il lavoro, le mail sul cellulare, ma non l’attività sportiva. Uno degli errori più frequenti, infatti, è abbandonare del tutto l’esercizio fisico, per poi riprendere a settembre in affanno, cercando di recuperare il tono muscolare e di perdere i chili accumulati in vacanza. “Continuare a praticare sport in estate è sicuramente importante per evitare un calo repentino del metabolismo basale (e quindi del peso ponderale)”, spiega Simone Torini, personal trainer e biologo nutrizionista “Mantenere il tono muscolare, la resistenza e l’elasticità è fondamentale, non solo per trascorrere un’estate in forma, ma per avere meno problemi a settembre, quando, inevitabilmente, si riprenderà la routine degli allenamenti. Certo, bisogna fare sport con particolari accorgimenti per scongiurare sbalzi di pressione o problemi respiratori ed evitando alcuni tra gli errori più comuni”. 

Ma, partendo dall’inizio, con il caldo, qual è la giusta frequenza con cui allenarsi? E in che momento del giorno è meglio? “Un paio di volte a settimana. Qualora si riuscisse anche un giorno in più non sarebbe male. I momenti migliori della giornata da preferire sono sicuramente la mattina presto o la sera appena prima o dopo cena, comunque quando la temperatura è più bassa. Se si effettuano delle attività in piscina o in palestra, ovviamente, ci si può allenare anche in altri orari senza avere particolari problemi”.

Gli sport consigliati? Tutti quelli acquaticio comunque immersi nella natura, la quale contribuisce a mantenere l’ambiente più fresco: “Io consiglio il nuoto, la corsa, gli sport acquatici, come la canoa, il surf o gli sci d’acqua e la mountain bike, magari nei boschi o nei parchi”, continua Torini.

Capitolo alimentazione: cosa mangiare in estate, per non appesantirsi e facilitare l’attività sportiva? “Sicuramente di primaria importanza sono gli alimenti freschi. Da prediligere quindi frutta, verdura (preferibilmente cruda), spremute e yogurt. Come fonte proteica, invece, consiglio di virare su pesce e carne magra. Da evitare sicuramente i cibi particolarmente elaborati, grassi o salati”.

Errori durante l’attività fisica in estate: qualche consiglio per allenarsi in modo corretto nei mesi più caldi dell’anno? “Di primaria importanza è l’effetto temperatura corporea. Bisogna, quindi, oltre che prediligere ambienti e orari freschi, utilizzare anche un abbigliamento adeguato. Non ha, per esempio, alcun senso andare a correre con il K-Way o con abiti pesanti, pensando che, sudando di più, si dimagrisca di più. Tutto dipende dalla comodità: la temperatura corporea deve essere giusta, non bisogna sentirsi né eccessivamente accaldati né infreddoliti. Inoltre, portarsi sempre dietro delle bevande fresche, come acqua o succhi di frutta, rappresenta sicuramente un’ottima abitudine, per reidratare costantemente l’organismo. Bisogna fare attenzione a non fare sforzi particolarmente intensi, per quelli ci sarà tutto l’inverno. A tal proposito, per chi vuole continuare a stare in movimento, ma senza strafare, suggerisco le attività body & mind, come lo stretching, lo yoga o il Pilates”.

Related Stories