Unconventional Wedding: per scoprire il lato inaspettato dello stile bridal
Come fare il nodo alla cravatta: nodo semplice e nodo Windsor
New

Rinascente Roma Via del Tritone compie due anni e si rinnova la magia

12 . 10 . 2019 di Redazione
Unconventional Wedding: per scoprire il lato inaspettato dello stile bridal
Come fare il nodo alla cravatta: nodo semplice e nodo Windsor

Una cornice unica che spazia tra Piazza di Spagna e la Fontana di Trevi e una veste architettonica speciale che unisce il gusto contemporaneo con il fascino della storia: Rinascente Roma Via del Tritone è davvero un luogo magico. Il 12 ottobre compirà 2 anni e si prepara a celebrare l’evento in tutto il suo splendore.

Il department store è stato inaugurato nel 2017 dopo 11 anni di lavori di ristrutturazione, che sono riusciti nell’impresa di unire con armonia il presente e il passato. Il risultato è far vivere a chiunque lo visiti un incantesimo sospeso nel tempo.

Da allora, i suoi piani sono diventati un punto di riferimento per le tendenze moda, per il design e per i gadget tecnologici. Qui si guarda al panorama dei marchi più prestigiosi, dal Made in Italy alla scena internazionale. I suoi spazi, inoltre, sono un viaggio affascinante attraverso la storia. La zona interrata apre una finestra temporale sulla Roma Antica e ne custodisce un piccolo grande tesoro. Proprio in questa parte del secondo flagship store di Rinascente gli architetti Claudio Silvestrin e Giuliana Salmaso hanno inglobato alla struttura l’Acquedotto Vergine, che è attivo dal 19 a.C., epoca in cui lo volle l’imperatore Augusto, e che ancora oggi alimenta le fontane del centro. Dalle fondamenta si parte così per culminare in cima con le sei terrazze che completano la Food Hall, luogo in cui sperimentare le raffinate proposte della ristorazione.

A incorniciare lo splendido spazio dello store è la facciata disegnata da Vincent Van Duysen: essenziale nella sua estetica che gioca sulle 96 finestre, sulle finiture in bronzo e sull’integrazione del “Palazzetto”, un piccolo edificio dei primi del 1900. Il risultato, inserito sapientemente nel panorama della città, è un equilibrio di luci e ombre architettoniche, un omaggio alle grandi strutture del passato e di cui Roma porta nel cuore eccellenti esempi.

Il primo compleanno è stato celebrato con il cortometraggio Piccole avventure romane di Paolo Sorrentino, regista vincitore del premio Oscar e del Golden Globe per il Miglior Film Straniero con La Grande Bellezza (2013). È stato lui a raccontare la meraviglia che si cela dietro la facciata del Flagship store romano, racchiusa anche nella mostra dedicata e ospitata negli stessi spazi.

Adesso si apriranno le danze per festeggiare il secondo anniversario.

Related Stories