New

Pranzo in spiaggia

08 . 08 . 2017 di Redazione

In riva al mare, cullati dalle onde, una fresca brezza che ci avvolge… ma a una certa ora, anche sulla spiaggia più paradisiaca, il languorino si fa sentire. Cosa portare nell’elegante borsa termica appoggiata sulla sabbia morbida? Piccoli pasti sfiziosi, ricchi di acqua per reintegrare i liquidi, facili da consumare anche se non si è a tavola, leggeri per non appesantire. Ma non per questo meno golosi!

INSALATE IN… SCATOLA

Di riso, anche nero o integrale. Di pasta, di cous cous. Di verdure, magari arricchite con bocconcini di mozzarella, tonno o cubetti di prosciutto: le insalate si confermano le freschissime regine dell’estate. Il plus, però, è metterle in un barattolo, come quello da marmellata, con la chiusura ermetica. Un particolare che non passerà inosservato. Sicuramente più avant-garde e chic, sono anche mille volte più pratici: al momento del pasto, si aprono, si aggiungono i condimenti freschi, si chiude, si scuote. Et voilà!

 

ALOHA, QUINOA!

Perfetta per chi segue una dieta a basso contenuto di carboidrati, o semplicemente per proporre un’alternativa al solito riso. La quinoa non è un cereale, ma un vegetale: ricco di proteine, privo di glutine e a ridotto contenuto calorico, un vero amico da spiaggia. Cotto a parte e lasciato raffreddare, è pronto da aggiungere ad altri gustosi ingredienti per un pranzo on the beach. Ad esempio, con zucchine lessate, pomodorini e gamberetti. O con avocado, cubetti di speck e mango.

POLPETTE DA SPIAGGIA

Polpette. Di carne, di tonno, vegetariane, di riso, di formaggio morbido, cous cous e quinoa: tanti gusti diversi per un classico da pic nic, anche sulla sabbia: l’idea vincente è prepararne tipi diversi e accompagnarle con una salsa in cui intingerle, dalla senape alla salsa barbecue, dal pesto a una versione alleggerita dello tzatzichi greco, da preparare mixando yogurt, cetriolo, menta e sale. Oltre alle classiche palline, perché non provare a modellare le polpette anche in bastoncini, più pratici anche da intingere nelle salsine?

SOTTO IL SOLE, SULLO SPIEDO

A ciascuno il suo. Ma anche due, tre: uno spiedino tira l’altro! Pratici da consumare anche in riva al mare, si conservano e si gustano agevolmente. Qualche idea? Pollo grigliato e tagliato in pezzetti, o tonno, salmone, gamberi o pesce spada, da alternare a pomodorini, cubetti di melone, avocado, peperoni. Bocconcini di mozzarella o cubotti di provola con basilico, pomodorini gialli e rossi, zucchine, melanzane grigliate. Oltre, ovviamente, ai classici di frutta, per chi al caldo proprio non riesce a pensare a un pranzo “tradizionale”.

MELONE PARTY

Un melone della qualità Cantalupo, da aprire a metà: ciascuna va scavata, ricavando palline dalla polpa con l’apposito attrezzo, e poi riempita nuovamente con le stesse palline, polpettine di ricotta passate in semi di sesamo, papavero o menta tritata, cubetti di prosciutto crudo. Mezzo meloncino per commensale, da gustare in una ciotola “nature”: un modo nuovo, pratico ed elegante per proporre il classico prosciutto e melone, must dei mesi estivi.

Related Stories