Gli eventi più esclusivi dell’ultima MFW
Sorrentino festeggia il compleanno di Rinascente Tritone con 'Piccole avventure romane'
New

Q&A con Michael Kors

09 . 10 . 2018 di Redazione
Gli eventi più esclusivi dell’ultima MFW
Sorrentino festeggia il compleanno di Rinascente Tritone con 'Piccole avventure romane'

Ottobre sarà un mese ricco di sorprese per Michael Kors. La prima è il re-opening del corner a suo nome in Rinascente: uno spazio rinnovato e reso ancora più bello per ospitare le sue collezioni. A partire da quelle per l’Autunno Inverno 2018-19 che rinnovano lo stile portabile e urban-chic del designer americano con un’attenzione particolare ai dettagli couture, alle stampe monocromatiche e a tessuti pregiati come il velluto e la seta. Ma c’è anche una seconda sorpresa. Una nuova versione preziosa e sparkling della celebre Whitney Bag, venduta in anteprima proprio in Rinascente che fa parte della collezione Holiday.

 

Per festeggiare queste novità, abbiamo intervistato Michael Kors e con lui abbiamo parlato di tendenze, stile e dei segreti del suo successo.

Michael Kors

Sei una fonte d’ispirazione per tutti coloro che vogliono diventare fashion designer. Che consigli daresti a un giovane che ha appena terminato gli studi di settore e che vuole cominciare a lavorare al giorno d’oggi? E qual è il segreto del tuo successo?

“Credo che la cosa più importante per un giovane designer sia passare del tempo nelle boutique e per la strada. Prima ancora di pensare a creare una collezione, gli stilisti dovrebbero osservare i loro clienti e vedere cosa comprano, cosa non comprano, cercare di capire quali sono le mete dei loro viaggi e cosa fanno per vivere. Se ti chiudi in uno studio, potresti anche fare vestiti che sembrano belli ma non verranno indossati”. 

I social media hanno avuto un forte impatto sul mondo della moda e su come comunicare un brand. Come si confronta la tua azienda con tutto questo? E qual è il tuo rapporto personale con i social media?
“I social media rappresentano una possibilità per essere in contatto con i nostri clienti globalmente. Non ho mai avuto la possibilità di avere un così regolare dialogo con loro. Possiamo scoprire cosa amano, cosa non amano, cosa vogliono di più, quindi ci è incredibilmente d’aiuto proprio perché continuiamo a raggiungere sempre più clienti in tutto il mondo. Personalmente uso i social media per controllare e vedere cosa succede nel mondo. E mi diverte molto anche guardare le foto degli amici durante le loro favolose vacanze”. 

Quanto è importante il ruolo della città in cui vivi, New York, per la creazione delle tue collezioni?
“Per me, New York City è davvero la capitale mondiale della moda. Che sia su Park Avenue o a Downtown, il mix di stili è stupefacente. C’è un nuovo look dietro ogni angolo, a ogni isolato. È una fonte d’ispirazione infinita. Mentre le mie collezioni sono spesso ispirate ai miei viaggi, al centro della mia estetica ci sono quegli abiti dal lusso glam che possono funzionare nel contesto più urban-chic del mondo, e questo è senza dubbio New York”.

Quali sono le fonti d’ispirazione per l’ultima collezione autunnale MICHAEL Michael Kors?
“Questa stagione ho pensato a una femminilità dallo spirito libero con un tocco di bohemian glamour. Velluto dalla texture piacevole ed eco-pelliccia sono sovrapposti a tessuti delicati per un mix lussuoso in bianco e grigio monocromatici con alcuni look verde pavone e pattern ispirati alle piume”.

Quali sono i must-have di questa stagione? I pezzi che, secondo Michael Kors, una donna non può non avere nel suo armadio per l’autunno 2018?
“Questa stagione non puoi sbagliare con una gonna di velluto, un paio di favolosi stivali e una splendida tracolla. Si può anche investire in qualcosa di verde pavone o addirittura in un total look verde pavone se si vuole osare”.

La tua sfilata Fall Winter 2018-19 era un dichiarato omaggio allo stile individuale e a tanti diversi tipi di donna hanno percorso la passerella; e lo stesso vale anche per la collezione MICHAEL Michael Kors. Puoi ancora fare un ritratto della donna che veste il tuo brand oggi?
“Sì, il fatto è che ho sempre disegnato per donne di ogni età, taglia e ambiente. La donna Michael Kors oggi si muove più velocemente che mai, ma a parte questo, è sempre stata una questione di consapevolezza. Ha un personale senso dello stile, sa cosa vuole e non ha paura di chiederlo. È sempre in movimento, giostrandosi tra famiglia, amici, lavoro e vita di ogni giorno, tutto avendo sempre un aspetto chic”.

La Whitney Bag, presentata per la prima volta la scorsa estate, è già diventata un must. Qual è l’idea dietro questa borsa? E qual è il segreto per creare la perfetta day-bag?
“Per me, la Whitney è l’ideale 24h su 24, una borsa per il lavoro o per il weekend che combina una silhouette sofisticata con una versatilità on-the-go. Le borse sono un oggetto fantastico per aggiungere individualità a un look e, quando le disegno, penso molto a cosa vogliono le donne”.

“Whitney” Michael Kors in Rinascente
Related Stories