A Palermo tornano gli internazionali femminili di tennis
Rinascente invita a scoprire la nuova Tesla Model 3
New

Cosa mangiare in estate: i consigli dell'esperta

07 . 08 . 2019 di Redazione
A Palermo tornano gli internazionali femminili di tennis
Rinascente invita a scoprire la nuova Tesla Model 3

È un’estate torrida, afosa. Un modo per combattere il gran caldo è fare attenzione all’alimentazione: idratarsi molto e stare leggeri a tavola può aiutare a sentirsi meglio e a evitare piccoli disturbi, come capogiri, cali di pressione, spossatezza e astenia.

Ma quali sono gli alimenti ideali da portare in tavola? E come idratarsi in modo appropriato? Lo abbiamo chiesto alla nostra esperta, la dottoressa Nunzia Tortorella, biologa nutrizionista (www.lalineadelcibo.it).

Partiamo dalle basi: quali sono gli effetti collaterali che l’afa può avere sulla salute? “Per cominciare”, spiega la dottoressa Tortorella, “aumenta la sensazione di caldo avvertito dall’organismo. Se il tasso di umidità è molto elevato, il corpo non riesce, attraverso la sudorazione, a raffreddarsi in maniera adeguata. Con le alte temperature si suda molto, si perdono liquidi e sali minerali, i vasi sanguigni si dilatano e la pressione sanguigna diminuisce. Un’esposizione prolungata a temperature elevate può provocare crampi, svenimenti, edemi, e in casi più gravi, il colpo di calore. Particolarmente a rischio sono i soggetti con patologie, gli anziani e i bambini”.

Contro il caldo tutti sappiamo quanto sia fondamentale l’idratazione, ma spesso dimentichiamo di bere o ignoriamo lo stimolo della sete. Vi sono degli escamotage per bere in maniera più costante? “Possiamo portare con noi una bottiglia d’acqua e controllarne ogni tanto il livello, in modo da avere una misura del quantitativo di liquidi che abbiamo assunto. La migliore scelta per idratarci al meglio è bere semplicemente acqua, che è da preferire non gassata e non troppo fredda. Certamente, bere acqua con un gusto diverso può invogliare chi beve poco a idratarsi di più. Per questo motivo, possiamo preparare dell’acqua aromatizzata in modo naturale, aggiungendo la frutta e le erbe aromatiche che preferiamo, come per esempio ananas e menta, oppure anguria e rosmarino, o ancora limone e zenzero fresco”.

Quali sono gli alimenti da prediligere? “Frutta e verdura di stagione ci offrono il giusto reintegro di sali minerali con la loro abbondante acqua di vegetazione. Nella stagione estiva, la scelta deve cadere su prodotti che sono maggiormente ricchi di acqua per idratarci al meglio, come cetrioli e pomodori, e di carotenoidi, che sono molto importanti per la protezione della pelle dal sole, come carote e meloni. Sì anche all’anguria, da poter gustare così com’è o da cui ricavare deliziosi succhi, da bere leggermente freschi, ma non ghiacciati”.

Quali cibi andrebbero evitati con il caldo? Per quali motivi? “Dobbiamo evitare tutti gli alimenti ricchi di condimento come fritture, insaccati, primi piatti elaborati, che affaticano la digestione, aumentando il senso di pesantezza e la sudorazione. È inoltre importante ridurre il consumo di alimenti preconfezionati e inscatolati, come grissini e crackers, in quanto l’eccesso di sale stimola la sete e la sudorazione, lasciandoci senza energie e più disidratati”.

Related Stories