Best beauty look del mese: Vittoria Ceretti
Top lingerie: copia lo stile di Hana Cross
Inspiration

Haute couture AI 2019 2020: le creazioni più spettacolari

06 . 07 . 2019 di Redazione
Best beauty look del mese: Vittoria Ceretti
Top lingerie: copia lo stile di Hana Cross

La settimana dell’Alta Moda parigina, che ha presentato le collezioni Autunno Inverno 2019 2020, si è appena conclusa. E, come ogni stagione, ci ha fatto sognare con le sue creazioni spettacolari, nate dall’estro creativo dei più grandi stilisti del mondo e dall’eccellenza artigianale. Ecco una selezione dei look più belli che saranno d’ispirazione per tutte le amanti della moda.

Christian Dior

Per Christian Dior, Maria Grazia Chiuri ha portato in passerella la sua musa femminista che parte dalla semplicità di un abito peplo di reminiscenza classica, per arrivare a una collezione preziosa e ricercata, ricca e colta, dove le forme femminili vengono esaltate in maniera discreta e dove a dominare è la potenza cromatica del nero, materico e intellettuale.

Schiaparelli

Al suo debutto come direttore creativo per Schiaparelli, Daniel Roseberry celebra il corpo della donna vestendolo di volumi importanti, contrasti tra bianco e nero, incrostazioni di cristalli, superfici opache che si alternano a quelle glossy e a quelle tridimensionali, ed esplodendo, poi, in un arcobaleno di colori su abiti eye-catching da gran sera tutti ruche, volant e volute.

Chanel

Virginie Viard presenta la sua prima collezione Haute Couture di Chanel pensando a una donna moderna e concreta, pur nel suo amore per il lusso e la bellezza. Le silhouette sono dritte e rigorose, punteggiate da grandi bottoni dorati e spesso vestite di tweed dalle tinte insolite. A volte le spalle si fanno importanti e l’attenzione viene focalizzata su dettagli deluxe, come inserti di piume, applicazioni scintillanti e grandi volant.

Armani

Sulla passerella di Armani Privé, invece, bianco e nero invadono completi con giacca azzimata e pantaloni ampi, così come abiti fluidi che flirtano con trasparenze e finish metallici. Sul finale si sfocia in una profusione di pastelli delicati, appena accennati, e di tessuti see-through impalpabili e sensuali.

Givenchy

Per Givenchy, Clare Waight Keller pensa a una donna aristocratica e anarchica che veste il corpo con forme sperimentali, volumi inediti, contrapposizioni in black & white, fantasie floreali e scenografiche decorazioni di piume che avvolgono il corpo come una nuvola lussuosa. E porta in passerella un’idea di eleganza assolutamente contemporanea, pur con ampi riferimenti al passato.

Valentino

Da Valentino, infine, è il colore il vero protagonista. Tonalità vivide, vibranti, ammalianti, magistralmente mixate tra loro in modalità color block o sotto forma di fantasie floreali prendono ispirazione dai dipinti di Rosso Fiorentino, dalle immagini patinate di Avedon e Bourdin, dall’universo eccentrico di Diana Vreeland, e danno forma a spettacolari abiti, fluidi e scultorei al tempo stesso che celebrano le donne di ogni provenienza e di ogni età.

Related Stories