Editor’s Picks

Trend: le gonne dell'autunno

27 . 09 . 2018 di Redazione

Quando si parla di capi del guardaroba, le gonne sono sicuramente il simbolo più forte della femminilità. Ma, come accade alle donne stesse, sanno essere varie e variegate, diversissime tra loro, ognuna con una propria personalità. E, in alcuni casi, possono rubare la scena agli altri pezzi dell’armadio diventando le protagoniste assolute di un outfit. Questo è ciò che succede anche sulle passerelle dell’Autunno Inverno 2018-19 dove si passa con disinvoltura da modelli cortissimi ad altri dai volumi ampi, da linee rigorose ad altre scenografiche.

Partendo dalle più sensuali, in pole position ci sono sicuramente quelle di Alexander Wang, micro, di pelle nera e ricche di zip, così come quelle di Dolce & Gabbana, affusolate e ricoperte di stringhe dal fascino fetish.

Chi invece cerca sempre materiali alternativi può indirizzarsi verso le collezioni di Sportmax o di Marni. Tra tessuti maschili finestrati, maglie plissettate, pellami deluxe dalle tinte accese e superfici glossy, c’è di che stupirsi.

Sono poi le frange a fare imperano sulla passerella di Missoni, con lunghi fili di maglia che fanno assomigliare gonne extra long a romantici arcobaleni esotici. Anche Dries Van Noten punta sulle frange, ma scegliendole lucide, tono su tono con la pencil skirt total black.

Giochi di asimmetrie animano le passerelle di Marni, in versione trompe l’oeil, e di Zimmermann con tanto di ruche a profusione.

 

Anche le stampe, però, si fanno notare. Da Alexander McQueen sfoggiano livree di farfalle colorate in modalità macro. Marco De Vincenzo rivisita il classico check con tonalità inedite. Emilio Pucci sceglie le fantasie emblematiche della maison per gonne a ruota matelassé. E da Versace ampie gonne pareo dalle stampe pop fanno da contraltare a T-shirt e corpetti.

Quando, infine, il focus point del look è quello di brillare, allora basta una longuette disseminata di paillette metalliche scintillanti, proprio come avvistato sulle passerelle di Erdem, Rochas e Albino Teodoro.

Related Stories