Editor’s Picks

Spring Workout: in forma a Primavera

09 . 04 . 2018 di Redazione

La primavera è finalmente arrivata. La natura si sta risvegliando e anche a noi sta pian piano venendo voglia di uscire dalla condizione di letargo in cui eravamo cadute durante l’inverno. Per arrivare all’estate – e alla fatidica prova costume – più in forma che mai, conviene cominciare già da ora, che manca ancora qualche mese. Ecco qualche suggerimento dal nostro esperto Simone Torini, personal trainer e biologo nutrizionista. Per rifiorire, fresche e riposate, come una rosa.

“Dopo un inverno sotto tono, il risveglio migliore, più veloce e probabilmente più efficace, anche senza avere attrezzature a disposizione, si ottiene iniziando a fare passeggiate o corsette all’aria aperta”, spiega. “Per chi ha la possibilità sono indicate anche le passeggiate o la corsa in montagna o su pendii collinari: le continue salite e discese possono sensibilmente incidere sull’aumento del metabolismo”.

E per chi ha poco tempo a disposizione? “Può ricorrere agli esercizi svolti comodamente in casa, mentre chi si trova meglio in palestra, può optare per lezioni di gruppo o per i training a livello muscolare. Se ne avete la possibilità, frequentate i corsi oppure andate a correre in compagnia: oltre a moltiplicare il consumo calorico, faciliterete anche la socializzazione e l’intrattenimento, sentendo meno la fatica”.

Ma una remise en forme completa e salutare passa anche da una corretta alimentazione. Fondamentali sono frutta, verdura e proteine magre, da integrare man mano nella dieta, riducendo il carico dei carboidrati e dei lipidi in vista dell’estate. “Questo diminuirà l’introito calorico, diventando una buona strategia per perdere i chili in eccesso accumulati durante l’inverno”, afferma Torini.

Qualche semplice esercizio per iniziare? “Partite dalla corsa o dalla bicicletta e abbinate queste attività a degli esercizi aerobici, che non richiedono attrezzature per essere eseguiti: per esempio, piegamenti sulle braccia, fatti anche su una panchina, piegamenti sulle gambe – i cosiddetti squat -, addominali distese nel parco e i saltelli sul posto possono essere un’ottima routine di allenamento, da svolgere due o tre volte a settimana, per cominciare a bruciare calorie”.

Le 3 app fitness da non perdere

E se da soli, non riuscite a spronarvi, a darvi la giusta motivazione per iniziare, assumete un personal trainer… virtuale: scaricate sul vostro smartphone queste 3 app e non avrete più scuse!

La prima che vi consigliamo è Sweat with Kayla. Kayla è Kayla Itsines, guru australiana del fitness, che ha ideato questo programma da svolgersi in 12 settimane, pensato soprattutto per le donne. Allenamento funzionale affiancato a una dieta sana ed equilibrata, studiata ad hoc sulla base della propria alimentazione tipo. La prima settimana è gratuita, dalla seconda in poi sono 4,60 euro/settimana di canone.

Poi, c’è Freeletics, un’app che mette a disposizione gratis una serie di workout, con dei video esplicativi, ideali per chi ha già un percorso da seguire. Se invece non si sa da che parte cominciare, potete ‘assumere’ un coach, che vi viene a costare intorno alle 3 euro/settimana, a seconda del pacchetto scelto.

Infine, per chi ha bisogno di una motivazione forte per alzarsi dal divano, consigliamo Pact, un’app che vi permette di settare degli obiettivi fitness e il programma per raggiungerli: se li rispettate, l’app rimborsa l’utente; se invece non vi applicate abbastanza, sarete voi a dover pagare l’app.

Un post condiviso da nike (@nike) in data:

Related Stories