Moda Uomo AI 2018-19: Motorcycle style
Animalier: come indossare la stampa cult
Editor’s Picks

Sparkling partywear: i look luminosi dell'inverno

09 . 11 . 2018 di Redazione
Moda Uomo AI 2018-19: Motorcycle style
Animalier: come indossare la stampa cult

Ci siamo. La stagione delle feste sta per iniziare e non è mai troppo presto per mettersi alla ricerca del look giusto da sfoggiare in questi giorni. Il diktat è uno solo: brillare. Complici l’atmosfera ricca di giochi di luci e le giornate accorciate drasticamente, vestiti e gioielli scintillanti si confermano come la scelta migliore per farsi notare.

Per quanto riguarda gli abiti, le paillette diventano l’alleato numero uno. Multicolor come quelle del tubino di MCQ Alexander McQueen, dorate come sul long dress firmato Temperley o argento a decorare il wrap dress con volant di In the Mood for Love.

Con i loro riflessi metallici e brillanti, le paillette enfatizzano la fluidità dei tessuti e rendono il loro movimento ipnotico e quasi ammaliante. Ecco perché sono perfette anche per dare nuova vita a un pigiama da sera. Silver oppure gold, non ha importanza, basta che abbia il fascino intramontabile dei modelli classici come dimostrano i modelli firmati In the Mood for Love. Ai piedi? Un dettaglio sparkling che richiami l’abito è indispensabile. Un esempio perfetto sono gli ankle boots di Alexandre Vauthier, minimal ma con fibbia a tutta luce. Chi ha paura di sperimentare un look scintillante dalla testa ai piedi può sempre optare per un pezzo solo, come una camicia da spezzare con una gonna nera oppure un paio di pantaloni bicolor a motivi zig-zag by Circus Hotel, da accostare a un top in tinta unita.

In alternativa, ci si può affidare ai gioielli. In versione maxi e ricchi di pietre che luccicano. Le mezze misure non sono ammesse. Per quanto riguarda gli orecchini, si può optare per modelli che sembrano cascate luminose come quelli firmati Radà e Isabel Marant o per lunghi fili di cristalli a taglio baguette come suggerito da Alberta Ferretti. Oppure giocare con la geometria spaziando tra i cerchi di Ca&Lou e gli esagoni ancora di Isabel Marant. Fino a osare i pendenti che assomigliano a fuochi d’artificio firmati Erdem. Ma basta anche una collana a catena ricoperta di cristalli come quella targata Ca&Lou o il tocco di una spilla dal fascino antico firmata Alberta Ferretti.

Related Stories