I nuovi must-have da indossare in ufficio
Festival di Venezia 2019: i look più belli della kermesse
Editor’s Picks

Scelto da Vogue: 3 trend cult dell'AI 19-20

31 . 08 . 2019 di Redazione
I nuovi must-have da indossare in ufficio
Festival di Venezia 2019: i look più belli della kermesse

Sdraiati in riva al mare, la stagione fredda sembra ancora molto lontana. Ma per capire quali saranno le tendenze moda che domineranno l’Autunno Inverno 2019-2020 non è mai troppo presto. È questo infatti il momento ideale per giocare d’anticipo e stilare la wish-list per lo shopping più strategico. Ecco quali sono i trend e i look più forti avvistati in passerella secondo la redazione di Vogue.

POWER DRESSING

Tessuti presi in prestito dal guardaroba maschile, spalle forti come quelle delle business women degli Anni 80 e appeal grintoso. Il daywear della prossima stagione è d’impatto, rigoroso e sensuale al tempo stesso, fatto apposta per lasciare il segno.
Vogue consiglia: con motivi pied-de-poule e Principe di Galles è impossibile sbagliare.

Per Balenciaga il pezzo imperdibile è un cappotto lungo, strutturato e dal mood sartoriale, ideale con un look total black. Scelto da Vogue perché è un capo intramontabile che torna a essere super cool.

 Il brand MSGM propone un completo blazer oversize e minigonna a pieghe, accostandolo a giocosi grafismi optical in black & white. Scelto da Vogue perché è l’outfit perfetto per le più giovani e per chi non vuole prendersi troppo sul serio.

Saint Laurent riscopre il fascino del cappotto classico con il vezzo delle spalle enfatizzate e lo stratifica su capi in satin e tacchi alti. Scelto da Vogue perché punta sul contrasto tra il rigore del soprabito e la sensualità del top lingerie.

BOURGEOIS MOOD

Gonne al ginocchio plissettate, fiocchi al collo, tracolline bon-ton. Tutto quello che fa ‘ragazza di buona famiglia’ adesso diventa tremendamente cool. Strizzando l’occhio allo stile iper chic ed effortless delle it-girl parigine.
Vogue consiglia: aggiungere un dettaglio spiazzante come un rossetto rosso fuoco o degli occhiali da aviatore aumenta l’effetto charmant.

Celine sviluppa il trend in un’intera collezione mixando tessuti rétro, blazer maschili e foulard senza tempo. Scelto da Vogue perché punta su capi basic dell’armadio e su accessori deluxe.

Burberry vira il trend sui toni del nude aggiungendo profili sparkling e una cravatta in tinta con la camicia. Scelto da Vogue perché con un colore inatteso e dettagli preziosi dona nuova linfa vitale a un completo minimal.

Fendi sorprende con un lampo di colore acceso in netto contrasto con la nuance beige dei due top e osa persino superfici glossy. Scelto da Vogue perché è un outfit che trova il giusto punto d’equilibrio tra stile classico e contemporaneo.

WINTER FLORALS

Se pare ormai assodato che le stampe floreali siano diventate un must anche per la stagione fredda, non è per niente banale che quest’anno tornino mettendo in risalto corolle e boccioli sul nero più profondo, creando un’atmosfera dark intorno al loro romanticismo.
Vogue consiglia: le stampe più di tendenza hanno fiori che esplorano tutte le sfumature del rosa.

Marco De Vincenzo enfatizza la stampa a tralci astratti dando al midi dress un taglio ampio ma essenziale e riprendendo il motivo decorativo sulle maniche in versione 3D. Scelto da Vogue perché è un abito perfetto per essere indossato dal mattino alla sera, cambiando gli accessori secondo l’occasione.

Dolce & Gabbana opta per una silhouette che si ispira agli anni Cinquanta, con gonna ampia e corpetto aderente, per mettere in mostra i loro maxi fiori multicolor. Scelto da Vogue perché pone in primo piano le forme del corpo in maniera discreta e gioca con una femminilità piacevolmente rétro.

Nell’abito di Dries Van Noten sono i particolari a fare la differenza: maniche ampie arricciate sulle spalle, profonda scollatura a V e il fiocco al collo da portare volutamente slacciato. Scelto da Vogue perché abbinato agli stivali alti dalla nuance carta da zucchero, è l’everyday dress con quel twist in più che dona a tutte e conquista al primo sguardo.

Related Stories