Must Have

Earring Lovers

03 . 03 . 2017 di Redazione

Il segnale era nell’aria da tempo, ma ora abbiamo confutato qualsiasi dubbio. Nell’olimpo dei gioielli, gli orecchini stanno nuovamente spopolando. Complice sicuramente la moda che li ha riproposti sulle passerelle di tutto il mondo nelle sue più versatili declinazioni. E scesi giù dal patinato mondo fashion, li ritroviamo in vendita in versione prêt-à-porter total gold per Bulgari, che li ha riproposti in versione mini stud, rievocando lievemente un modello anni ’80. Sulla scia del metallo sempre in versione yellow, l’estrosa artista-designer italiana Maria Francesca Pepe sceglie una via molto conservatrice rispetto al suo solito mood, e realizza mini hoop dalla forma irregolare.

Rimanendo sempre in questo concetto di linearità e pulizia libera da fronzoli, è Vita Fede che invece si riappropria del concetto di orecchini a cerchio, ingentilendoli con una perla proprio all’attaccatura del lobo. Dobbiamo valicare i confini e raggiungere l’alveo moda per trovare un linguaggio estetico più colorful e lezioso. In casa Marni, per esempio, la femminilità è espressa attraverso materiali alternativi, resine e pietre dure, complici sempre di un dettaglio che esce dagli schemi, da un motivo a righe a una corona di perle brown, alla cascata di petali e foglioline total white. Spazio invece ai cristalli per i ramage bicolor di Radà mentre Rosantica esplora nuovamente un concetto di chandelier senza però esagerare con i volumi e i materiali. Rimane ancorata a un’esigenza di equilibrio che nel suo caso si identifica con cascate di leggere catenelle golden.

Related Stories