Spring Workout: in forma a Primavera
Le décolletée iper-femminili della primavera
Editor’s Picks

Coachella Style: look da festival in passerella

16 . 04 . 2018 di Redazione
Spring Workout: in forma a Primavera
Le décolletée iper-femminili della primavera
Quando giunge la bella stagione, arrivano i festival musicali, primo su tutti quello californiano di Coachella che da alcuni anni riempie le pagine dei giornali come l’evento più cool della primavera. Oltre alle band e alle pop star più gettonate, questo ormai più che celebre concerto è anche una ghiotta occasione per ammirare i look più alla moda delle celebrities che accorrono da ogni parte del globo per sfoggiare outfit super casual all’apparenza, ma in realtà studiatissimi e da copiare. Anche questa edizione della manifestazione, che si svolgerà nei weekend dal 13 al 15 e dal 20 al 22 di aprile, non fa eccezione: ciò che si indossa diventa fondamentale. La tendenza, come sempre, ci riporta verso i mitici anni Settanta. E quest’anno anche le passerelle della Primavera Estate 2018 hanno proposto abiti in linea con questo incredibile decennio che sembrano perfetti per il Coachella Festival.

Primo su tutti Marco De Vincenzo che fa sfilare un abbinamento tra top a midriff decorato da trafori e fiori tridimensionali e pantaloni aderenti a tutto colore che si aprono a zampa d’elefante. Il tutto completato dai sandali platform di rigore. Anche da Chloé i pantaloni a campana sono protagonisti, ma sotto forma di tuta stampata a micro fiori da indossare sotto un gilet di pelle. Un mood che trova un equilibrio perfetto tra stile hippie e contemporaneità. Assolutamente romantico, poi, il tono del mini dress decorato firmato Zimmermann, tutto fiori e ricami. Ma in questo caso sono soprattutto gli accessori ad attirare l’attenzione: lunghe collane con ciondoli, mono orecchino e belt bag in paglia, inaspettatamente sdrammatizzati dalle sneaker immacolate. Gambe in vista anche per Saint Laurent che in pedana porta un mix rock’n’roll tra ampia camicia maculata, shorts di pelle e stivali arricciati che sembrano usciti direttamente da Woodstock ’69.

E se Missoni punta sulle trasparenze in toni pastello per un completo fluido a due pezzi completato da un cappello dalla falda oversize, la maison Emilio Pucci celebra i Seventies con un lungo abito patchwork a ruota che sfoggia le tipiche stampe divenute simbolo del brand.

Un post condiviso da Kendall (@kendalljenner) in data:

Related Stories