Roma: tutto il sapore del Sol Levante nella capitale
A Firenze per assaggiare la cucina toscana di lusso
City Guide

Torino: i luoghi culturali da non perdere

04 . 02 . 2019 di Redazione
Roma: tutto il sapore del Sol Levante nella capitale
A Firenze per assaggiare la cucina toscana di lusso

Il punto vendita Rinascente di Torino, in via Lagrange 15, inaugura i nuovi piani dedicati alla moda maschile, dove troverete anche tanti accessori di brand esclusivi. Una visita allo store può essere l’occasione perfetta per godervi anche il centro storico della città sabauda, le mostre primaverili e i suoi musei.

Arrivando dalla Stazione di Porta Nuova raggiungete Rinascente attraversando i Giardini Sambuy, un tesoro verde custodito dai portici. Non è l’unico: poco distante ai giardini Cavour potrete rilassarvi dopo lo shopping, tra platani secolari e architetture ottocentesche, tra cui Palazzo Biscaretti di Ruffia e il Convento delle Monache Sacramentine.

Pochi passi più in là trovate CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia (Via delle Rosine, 18) dove fino al 24 marzo potrete ammirare “Winter”, un’anteprima mondiale dell’opera inedita di Sandy Skoglund, alla quale ha lavorato per oltre dieci anni, all’interno di “Visioni ibride”, la prima mostra antologica dedicata all’artista americana.

Per riossigenarvi in pieno centro dirigetevi verso i Giardini Reali, custoditi dagli antichi bastioni della città e riaperti di recente al pubblico dopo decenni, da cui potrete scorgere la Mole Antonelliana e ammirare la settecentesca fontana dei Tritoni di Simone Martinez. Uscendo dai giardini puntate verso i Musei Reali (Piazzetta Reale, 1), da Palazzo Reale con la sua armeria alla Galleria Sabauda, dove fino al 17 marzo sono esposte le opere dei ritratti a corte di Van Dyck, allievo di Rubens.

Nella Biblioteca Reale, oltre a duecentomila libri, potrete ammirare disegni di Raffaello, Rembrandt e il celebre “Autoritratto” di Leonardo. Al grande maestro quest’anno è dedicata la straordinaria mostra “Disegnare il futuro”, dal 15 aprile al 14 luglio 2019, con l’esposizione di oltre cinquanta disegni autografi collezionati dai Savoia, tra cui il celebre Codice sul volo degli uccelli.

È d’obbligo una tappa al vicino Museo Egizio (Via Accademia delle Scienze 6), il più antico del mondo, con la sua collezione di reperti millenari. Qui viene conservato il Papiro di Iuefankh, 18 metri, il più lungo mai ritrovato, oltre a tante mummie, utensili e testimonianze dell’antica civiltà che viveva sul Nilo. Perdetevi tra i reperti e le statue maestose di regine e faraoni nella Galleria dei Re e visitate l’area restauro al primo piano per vedere i ricercatori all’opera.

Poco distante il Museo Nazionale del Cinema, dentro la Mole Antonelliana, è un tempio per i cultori della settima arte, dai fratelli Lumière fino agli effetti speciali contemporanei, che potrete sperimentare direttamente entrando nelle stanze interattive. Un’esperienza stupefacente per grandi e piccini. Prendete l’ascensore panoramico per salire nella campata della Mole fino a 85 metri d’altezza e ammirare in un solo colpo d’occhio tutta Torino.

Siete appassionati d’arte? La Gam, Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea (Via Magenta, 31) organizza eventi sempre degni di nota, con opere d’arte provenienti dai più grandi musei del mondo e da collezioni private. L’esposizione permanente è stata riallestita da poco e merita una visita, alla scoperta della nuova selezione. Fino al 24 marzo troverete la mostra sui Macchiaioli, con esposte oltre 80 capolavori di Fontanesi, Banti, Fattori, Signorini. Dal 18 aprile inizia la monografica “Giorgio de Chirico: ritorno al futuro”, con le opere del visionario metafisico fino agli anni della pop art.

Related Stories